Centrifugati


Per realizzare i centrifugati bisogna possedere un piccolo elettrodomestico chiamato appunto “centrifuga”: grazie a questo si può separare senza difficoltà il succo dalla polpa, ancor meglio che con uno spremiagrumi.

Potete realizzare centrifugati sia di frutta che di verdure ed ortaggi o, ancora, potete sperimentare diversi accostamenti tra frutta e verdura dando vita a dei veri e propri cocktail.

Ma attenzione, non bisogna confondere i centrifugati con i succhi di frutta: i centrifugati sono molto più ricchi di vitamine e minerali e sicuramente molto più economici.

Cosa fondamentale quando si intende preparare dei centrifugati è assicurarsi che la materia prima sia fresca ed abbastanza matura: in questo modo sarà più semplice trarre giovamento della grande quantità di nutrienti presenti nella frutta e nella verdura ed inoltre non sarà necessario aggiungere zucchero.

Basti pensare che, bevendo un buon centrifugato, è possibile assumere addirittura più sostanze nutritive rispetto al consumo di frutta e verdura intere: questo perché i liquidi sono più facilmente assimilabili dall’organismo ed insieme a loro anche tutte le vitamine e minerali contenuti al loro interno.

Inutile sottolineare che con il minimo sforzo si possono ottenere una grande quantità di centrifugati diversi, a base di frutta, verdura o entrambi, ai quali si può aggiungere poi sale, pepe o semini vari per personalizzarli.

I centrifugati, oltre ad essere sani e salutari, possono essere anche dei gustosi e colorati aperitivi o cocktail da offrire per rendere originali ed esclusive le nostre feste.