Incidere e cuocere le castagne

Categoria: La frutta
La castagna è un frutto autunnale molto amato sia dai grandi che dai piccini, che ha la particolarità di avere due bucce: una esterna dura e resistente e una interna sottile e adesa alla polpa del frutto.
Le castagne si possono arrostire o bollire ed essere utilizzare per  la preparazione di ottimi dolci ma anche per  quella di svariati piatti salati.
In qualsiasi modo le vogliate preparare, ricordate che prima di procedere alla cottura bisogna avere l’accortezza di “incidere” la buccia di ogni singola castagna, sia per esporre la polpa alla cottura, sia per evitare che durante la cottura stessa il frutto possa scoppiare.

1- Innanzi tutto procuratevi un coltellino a lama liscia e corta. Le castagne vanno incise sulla parte piatta da un lato all’altro della buccia, nel senso della larghezza con un taglio o una croce.
Questa operazione è molto importante, perchè oltre a cuocere in profondità le castagne e non farle scoppiare durante la cottura, il taglio vi aiuterà a eliminare la buccia più facilmente dopo la cottura. Incidete  quindi la buccia della castagna sul suo lato piatto, senza arrivare alla polpa. 

2- In commercio è possibile trovare un utensile molto pratico e utile per incidere velocemente le castagne, una sorta di schiaccianoci munito di una lama seghetta che vi consentirà di incidere le castagne in modo semplice, veloce e pratico.

3- Inserite la castagna nell'attrezzo, quindi chiudete esercitando una leggera pressione in modo da ottenere l’incisione della buccia.

4- A questo punto potete cuocere le castagne nel modo desiderato.
 Se desiderate lessarle, mettete le castagne in una pentola, copritele completamente di acqua fredda, unite volendo degli aromi di vostro gusto (alloro o semi di finocchio), oppure altri ingredienti, a seconda della ricetta che andrete a preparare  (vedi ricetta  Montebianco); fate cuocere  le castagne per circa un’ora e mezza.

5- Una volta lessate le castagne, potete eliminare la buccia e la pelle interna, e quindi gustarle così al naturale oppure utilizzarle per preparare ottimi dolci o pietanze salate.

6- Un'altra tipica preparazione delle castagne consiste nella cottura sul fuoco, che potrete effettuare nella classica padella forata per ottenere le cosiddette caldarroste.


Una volta ottenute le caldarroste, sbucciatele ancora calde, poichè una volta raffreddate, sarà più diffcile togliere la buccia. Nel caso le castagne si raffreddassero troppo e trovaste difficoltà a sbucciarle, mettetele nel forno per 5 minuti a 180°C,  quindi estretele e provate di nuovo ad eliminare la buccia.
Se invece trovaste difficoltà ad elimnare la pelle interna, immergete per un paio di minuti le castagne sbucciate nell'acqua calda, poi scolatele e strofinatele in un canovaccio pulito che porterà via gran parte della pelle.