Avocado Vedi tutte le ricette a base di Avocado

Categoria: Frutta
Avocado
  • Valori Nutrizionali
  • Versione Stampa
  • Manda ad un amico
  • Le Ricette

Valori Nutrizionali & Calorie

  • Avocado [persea gratissima]

L’avocado ha origini che risalgono al 5000 a.C. ed in Messico era l’alimento base per la popolazione degli Aztechi e dei Maya , che lo chiamavano Ahuacalt, termine che poi gli spagnoli trasformarono nel corso degli anni in Ahuacate, in Aguacate ( termine ancora in uso in Spagna) e che infine mutò in avocado.
L’avocado, considerato un cibo afrodisiaco, conquista proprio per questo gli spagnoli, che lo trapiantano nel Mediterraneo, portando in Europa non solo il frutto ma anche le sue virtù. Sempre per lo stesso potere afrodisiaco, si dice che Luigi XV, re di Francia, fosse un grande estimatore dell’avocado.

■ Coltivazione, Varietà e Raccolta

L’avocado è una pianta che si adatta bene sia al clima tropicale che a quello temperato caldo e non sopporta temperature inferiori a 4°.
La raccolta avviene in due periodi in base alla varietà: per la varietà precoce il raccolto inizia tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, mentre per la varietà tardiva il raccolto si effettua tra marzo e aprile.
La grande produzione di avocado avviene in California, Florida, Messico, Venezuela, Sudafrica ed Israele mentre, l’unico paese in Europa che ha una piccola produzione di avocado è la Spagna.
Esistono molte varietà di avocado ma le più conosciute e commercializzate sono:
- Fuerte e Ettinger: dalla forma allungata con buccia verde brillante e sottile.

- Hass: ha una buccia che maturando cambia di colore: l’avocado da verde diventa di colore scuro; la buccia è ruvida e viene considerato l’avocado dal sapore migliore.

- Nabal: la forma è tondeggiante , la buccia spessa e il suo sapore molto delicato.

Esiste inoltre una varietà di avocado, chiamato avocado cetriolo o avocado cocktail, che ha dimensioni piccole e che non contiene al suo interno il nocciolo.

■ Al momento dell\'acquisto

L’avocado in Italia non è molto conosciuto e molto usato e spesso è difficile trovarne di buona qualità.Inoltre, proprio perchè non molto conosciuti, sono abbastanza costosi e spesso vengono venduti acerbi, quindi vanno acquistati prima di essere consumati per far raggiungere la giusta maturazione.
Per capire se l’avocado che stiamo acquistando è al giusto grado di maturazione, possiamo con il pollice esercitare una lieve pressione sul frutto: se l’avocado risulta duro vuol dire che lo dobbiamo far maturare qualche giorno, se al contrario il dito lascia un piccolo solco, l’avocado, e diventato troppo maturo.
In questo caso, possiamo usare l\'avocado per ridurlo in crema ma non possiamo mangiarlo a fette.
Ed ancora, se il solco è profondo l’avocado non va acquistato in quanto troppo maturo; se invece alla pressione del pollice la buccia rimane senza nessun solco l’avocado è pronto per essere mangiato.

■ Conservazione

L’avocado, se acquistato maturo e pronto per essere mangiato, può essere conservato in frigorifero per uno o due giorni.
Se invece viene acquistato non ancora maturo, va fatto maturare a temperatura ambiente per un periodo che va dai tre a sei giorni anche se è possibile accelerare la maturazione, inserendo l’avocado in un sacchetto di carta insieme ad un pomodoro; in frigorifero non matura.

■ Uso in cucina

L’avocado va consumato principalmente crudo, in quanto non sopporta la cottura e per questo motivo va aggiunto, ai piatti cucinati, solo alla fine della cottura.
L’avocado viene servito spesso al naturale, tagliato in due, riempiendo il solco lasciato dal nocciolo, con maionese e vinaigrette oppure succo di limone con sale e pepe.
Potete aggiungere l’avocado alle insalate, alle minestre, ai dessert come gelato, mousse e macedonie.
Con l’avocado di prepara una salsa chiamata Guacamole, tipica del Messico, a base appunto di avocado con l’aggiunta di peperoncino, cipolle, spezie e succo di lime che viene servita con le tortillas.
Per sbucciare l’avocado bisogna, con un coltello molto affilato, tagliare il frutto per la lunghezza, afferrare poi le due metà e ruotarle in senso opposto l’una dall’altra, estrarre a questo punto il nocciolo e servirlo o prepararlo a piacere.

■ Proprietà nutrizionali

L’avocado contiene parecchi antiossidanti tra cui la vitamina E, il potassio e la vitamina B,.
Contiene anche glutatione che con il betasitosterolo (sostanza che aiuta ad abbassare il colesterolo) che può aiutare a prevenire disturbi cardiovascolari.
L\'avocado è ricco di grassi ma povero di zuccheri, inoltre, ha un alto contenuto calorico, di 230 kcal per 100 ma, nonostante questo, è di facile digestione in quanto contiene degli enzimi che ne facilitano l’assimilazione.

Foto:eyewave - Fotolia.com