Kiwi Vedi tutte le ricette a base di Kiwi

Categoria: Frutta
Kiwi
  • Valori Nutrizionali
  • Versione Stampa
  • Manda ad un amico
  • Le Ricette

Valori Nutrizionali & Calorie

  • Kiwi [actinidia deliciosa]

Il kiwi è un frutto originario della Cina e per questo motivo dagli Occidentali  veniva chiamato Ribes Cinese.
Intorno al 1906 venne introdotto, da un frate,  in Nuova Zelanda dove la sua produzione venne migliorata tanto che per molti anni ne ebbe il monopolio assoluto di produzione.
E\' proprio in Nuova Zelanda che il frutto prende appunto il nome di Kiwi, che è il nome dell’uccello che rappresenta la nazione.
Attualmente è l’Italia la maggior produttrice di kiwi: la varietà più conosciuta,  l\' Hayward, selezionata in Nuova Zelanda nel 1920, occupa il 95% delle nostre coltivazioni.

■ Coltivazione, Varietà e Raccolta

Il kiwi viene coltivato in Francia, Spagna, Stati Uniti, Russia, Sud Africa ed Italia.
L’Italia è il maggior produttore mondiale e le regioni in cui viene maggiormente coltivato sono il Lazio, che ha il primato per quanto riguarda la produzione nazionale, l’Emilia Romagna, il Piemonte e il Veneto.
La raccolta del kiwi avviene tra ottobre e novembre ma oramai lo troviamo tutto l’anno, in quanto quando la nostra produzione è finita, importiamo questo frutto da altri paesi.

■ Al momento dell\'acquisto

Il kiwi va acquistato maturo ma ben sodo, al contrario di molti frutti, diventa più zuccherino se la sua maturazione avviene a temperatura ambiente.
Il kiwi si deve presentare intatto e senza macchie, quando dietro a una leggera pressione delle dita la polpa sembra cedere: allora il kiwi è pronto per essere mangiato.
Evitate di acquistare kiwi molli e ammaccati in quanto non saporiti, la dimensione non incide sulla qualità del frutto.

■ Conservazione

Il kiwi, acquistato non maturo, va lasciato a temperatura ambiente e se vogliamo accelerarne la maturazione lo possiamo inserire in un sacchetto ben chiuso insieme a una mela o a una banana: in questo modo maturerà più velocemente.
Il kiwi maturo può essere tranquillamente conservato in frigorifero anche per una settimana.

■ Uso in cucina

Il kiwi non è solo un’ottimo frutto da gustare al naturale ma può essere aggiunto ai cereali, alla macedonia (va aggiunto alla fine, in quando rende molle l’altra frutta!!), ai gelati ed ai sorbetti.
Ottimo se accompagnato da una selezione di formaggi misti, accompagna carne e pesce e può essere gustato nelle insalate.
E\' possibile  anche ricavarne un succo, facendo però attenzione a non frantumare i semini che altrimenti daranno un sapore amaro al preparato.

■ Proprietà nutrizionali

Il kiwi e ricco di Vitamina C, ed a parità di peso con un’arancia fornisce il doppio di questa vitamina.
Contiene, inoltre, una grande quantità di potassio e magnesio ed una piccola quantità di fosforo, ferro e provitamina A.
Se assunto molto maturo può avere effetto lassativo.

■ Curiosità

Presto sarà messa in commercio una nuova varietà di kiwi, la cui polpa sarà gialla e ancora più ricca di vitamina C . Questa nuova varietà sarà messa in commercio prima in Emilia Romagna e successivamente su tutto il territorio nazionale.

Foto:Frédéric Totée - Fotolia.com