Pasta Vedi tutte le ricette a base di Pasta

Pasta
  • Valori Nutrizionali
  • Versione Stampa
  • Manda ad un amico
  • Le Ricette

Valori Nutrizionali & Calorie

  • Pasta di semola
  • Pasta di semola integrale
  • Pasta all'uovo, fresca
  • Pasta all'uovo, secca

Lo scopo principale dei diversi formati di pasta è solo quello di trattenere la salsa di condimento, cosa che dipende anche dalla ruvidezza della pasta. I formati delle paste italiane si differenziano notevolmente dal nord al sud e questo è legato alla tipologia prevalente delle salse e del tipo di farina usato.
Ogni pasta ha comunque la sua salsa di elezione, famosi i binomi: Penne all\'Arrabbiata, Spaghetti o Bucatini all’Amatriciana, Tagliatelle alla Bolognese, Spaghetti alla Norma, ecc…
Per salse fluide, vanno bene paste lunghe, dove la salsa avvolge e scorre, mentre per salse granulose, sono più indicate paste concave che trattengono il condimento.
Determinate paste corte sono indicate anche ad essere servite fredde; la loro caratteristica è quella di conservare dopo cotte consistenza, tipo le farfalle, o i fusilli, che devono essere cotti al dente, ma non essere crudi.
Ricordiamoci anche che un tipo di pasta sottile e delicata deve essere accompagnata con una salsa altrettanto delicata, mentre se avremo della pasta di formato consistente dovremo accostare anche un condimento deciso e consistente.

■ Curiosità

La durata della cottura della pasta dipende sia dal suo formato, sia dal suo spessore.
Per ogni 100 gr. di pasta è necessario 1 lt. d\'acqua e la pasta va cotta in pentole capienti, poiché in pentole piccole, la pasta tende ad attaccarsi durante la cottura.
Importantissimo è il rapporto fra il sale e l\'acqua. In genere, per ogni litro d\'acqua sono necessari 10/12 gr di sale grosso. Se per la pasta è previsto un condimento saporito, la quantità di sale deve essere proporzionalmente ridotta. Il momento ideale per salare l\'acqua è quando raggiunge l\'ebollizione; se l\'acqua viene salata prima, per raggiungere l\'ebollizione il tempo di attesa si allunga.
Per evitare che la pasta attacchi durante la cottura versare nell\'acqua bollente un filino d\'olio.
La cottura deve essere \"al dente\" e ciò prescrive che la pasta si presenti tenace ed elastica;per verificare se la pasta è cotta al punto giusto basterà tagliare a metà il vostro maccherone e osservatene il suo interno; se troverete che la parte interna della pasta è ancora di un bianco forte la pasta non è ancora cotta mentre se il colore si presenta omogeneo è al dente.