Pesce spada Vedi tutte le ricette a base di Pesce spada

Categoria: Pesce di mare
Pesce spada
  • Valori Nutrizionali
  • Versione Stampa
  • Manda ad un amico
  • Le Ricette

Valori Nutrizionali & Calorie

  • Pesce spada [xiphias gladius]


Il pesce spada è diffuso nelle zone subtropicali, tropicali e temperate degli Oceani; è presente nel Mar Nero, Mar d’Azov (parte settentrionale del mar Nero) e nel Mediterraneo. In Italia le maggiori aree di riproduzione sono la Calabria, lo Stretto di Messina e la Sicilia.

■ Al momento dell\'acquisto


Il pesce spada deve presentarsi con la polpa compatta e di colore bianco-rosata e il suo odore deve essere gradevole e delicato.
Accertatevi inoltre che venga esposto con la testa, poiché a volte vengono commercializzati per pesce spada dei tranci di pesci di analoga taglia come ad esempio lo squalo. Il pesce spada si riconosce osservando la carne posta ai lati della vertebra; si deve presentare con delle righe di colore scuro che devono formare una “X”.

■ Pulizia e conservazione


Il pesce spada fresco, si acquista a fette o a tranci; in tutti e due i casi va sciacquato sotto acqua corrente fresca, asciugato e riposto in frigorifero, va consumato in giornata o al massimo entro un giorno. Se lo acquistate surgelato, attenetevi alla data di scadenza posta sulla confezione.

■ Uso in cucina


Il pesce spada è delizioso alla griglia, in padella o brasato e acquisterà più sapore se marinato prima della cottura; è ottimo se tagliato come “carpaccio”; evitate in ogni caso la cottura troppo lunga, poiché questa asciugherebbe la carne facendola diventare “stopposa”.

■ Proprieta\' nutrizionali


Il pesce spada è una alimento molto ricco; per quanto riguarda i suoi valori nutrizionali è infatti ottima fonte di proteine, ha pochi grassi (quelli che sono presenti fanno parte della famiglia dei polinsaturi), contiene fosforo, selenio, vitamina B12 e B6.
Se volete renderlo più digeribile, prima di qualsiasi preparazione bollitelo per 10 minuti in acqua.

■ Curiosita\'


Dal pesce spada si ottiene un prodotto particolare, tipico della Sicilia, chiamato Mosciame: si tratta filetti di pesce salati e fatti seccare all’aria, da gustare tagliati a fettine e uniti nelle insalate. Questo particolare prodotto, tradizionalmente, veniva confezionato a bordo dei motovelieri: i filetti di pesce venivano prima immersi nelle acque del mare e poi appesi ad asciugare fino a quanto non arrivavano nei porti del nord; questa specialità fa parte della tradizione della cucina genovese.