Strutto Vedi tutte le ricette a base di Strutto

Categoria: Grassi
Strutto
  • Valori Nutrizionali
  • Versione Stampa
  • Manda ad un amico
  • Le Ricette

Valori Nutrizionali & Calorie

  • Strutto o sugna

Lo strutto, ormai in disuso nelle nostre cucine perché soppiantato dall’olio, burro e margarina, viene utilizzato dall’industria per i prodotti da forno e per la pasticceria e dagli chef anche nelle preparazioni salate.
Avendo un punto di fumo molto alto è ottimo per friggere, infatti viene usato per il famoso gnocco fritto, o le frittelle di carnevale come chiacchiere, zeppole, sfrappole.
Tra le ricette tradizionali italiane contenenti lo strutto ricordiamo la piadina romagnola, l’erbazzone reggiano, le tigelle modenesi, le sebadas e le pardulas sarde, le brioches e i cannoli siciliani..
Lo strutto è molto usato negli impasti, ma anche nella cucina tradizionale per piatti di ogni portata: dai primi ai secondi, nei contorni per insaporire le verdure, e nei dolci.

■ Curiosità

Lo strutto è costituito prevalentemente da grassi; ha quindi un contenuto energetico molto alto (900 calorie ogni 100 grammi), e per questa ragione tende ad accrescere il tasso di colesterolo nel sangue. Inoltre è un prodotto che irrancidisce facilmente se tenuto all’aria, per la mancanza di antiossidanti naturali e per la elevata quantità di acidi grassi insaturi.
Lo strutto è quindi sconsigliato a soggetti predisposti o affetti da malattie cardiovascolari, o comunque con alti tassi di colesterolo.