5 alimenti da mangiare crudi

Crudo o cotto?

La cottura ha reso possibile il consumo di moltissimi alimenti che potrebbero causare il rischio di tossinfezioni alimentari ma, com’è noto, ne modifica le caratteristiche nutrizionali.

Se da un lato è assolutamente necessaria per poter consumare in sicurezza alimenti come carni, cereali, legumi e alcuni tipi di verdure e ortaggi, come ad esempio le patate, dall’altro ne impoverisce le proprietà.

In alcuni casi la cottura contribuisce attivamente alla produzione di sostanze potenzialmente tossiche per l’organismo umano, come succede con i grassi esposti ad alte temperature.

Esistono tuttavia degli alimenti che possono essere consumati crudi in assoluta sicurezza, preservandone così i valori nutrizionali.

Ecco qui di seguito 5 di alimenti che, da crudi, possono essere annoverati tra i migliori superfood.

1) Cavolo nero

Il cavolo nero appartiene alla famiglia delle Brassicacee ed è caratterizzato dal colore verde scuro, a cui si devono alcune delle sue proprietà biologiche.

Oltre ad esaltarne il sapore, il consumo crudo consente di preservare il contenuto di numerosi principi attivi e di diversi micronutrienti termolabili.

Vitamina C, vitamina K, quercetina e glicosidi bioattivi sono solo alcuni dei fitonutrienti presenti nel cavolo nero che, se salvaguardati, donano a questo ortaggio proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, cardioprotettive e anche antitumorali.

Il cavolo nero crudo può essere consumato in aggiunta alle insalate o come carpaccio, condito con del succo di limone.

2) Pistacchio

I più diffusi in commercio sono i pistacchi tostati e salati, ma è nel frutto crudo che si nascondono le sue molteplici virtù.

Aminoacidi essenziali, fibre, vitamina K, carotenoidi, minerali come il magnesio, il ferro e il potassio sono solo alcuni dei preziosissimi nutrienti presenti nel pistacchio crudo, le cui quantità vengono in parte compromesse dalla cottura.

La stessa tostatura, inoltre, può essere responsabile della formazione di sostanze potenzialmente tossiche per la salute dell’intestino.

Il pistacchio crudo consumato in aggiunta a insalatone o come snack mattutino o pomeridiano contribuisce a preservare la corretta funzionalità del nostro organismo, esercitando un’azione antiossidante e cardioprotettiva.

3) Cioccolato crudo

Il cioccolato crudo, o raw chocolate, è stato recentemente annoverato nella lista dei superfood.

Anche in questo caso l’assenza della tostatura salvaguarda numerosi principi attivi termolabili, oltre a ridurre la formazione di particolari sostanze note come prodotti di glicosilazione avanzata, il cui consumo eccessivo potrebbe essere dannoso per l’organismo umano.

Vitamina C, magnesio, oligoelementi, glicosidi bioattivi, enzimi e flavonoidi rendono il cioccolato crudo un vero e proprio toccasana per la salute del nostro cuore, del sistema nervoso e anche dei muscoli, come dimostrano recenti studi.

4) Zenzero

Lo zenzero crudo è sicuramente un alimento dalle spiccate proprietà benefiche.

Grazie alla presenza di molti principi attivi, fra cui spicca il gingerolo, questa radice è un rimedio utile in caso di cattiva digestione, nausea e reflusso gastroesofageo e vanta preziose proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Il suo gusto pungente e leggermente piccante arricchisce con gusto le preparazioni in cui viene utilizzato, come per esempio insalate, secondi piatti di pesce, estratti o centrifugati a base di frutta e verdura.

5) Aglio

Gran parte delle proprietà benefiche di questo alimento sono da ricondurre alla presenza dell’allicina, un principio attivo che viene severamente compromesso dalle alte temperature.

All’allicina sono state attribuite proprietà antibatteriche, antisettiche, antinfiammatorie, antiossidanti, antipertensive e antitrombotiche.

Una vera e propria panacea, insomma, da gustare cruda in preparazioni come il pesto o delle semplici bruschette, per esempio!

Chiudi