Il benessere inizia dal piatto

La dieta mediterranea, sancita dall’UNESCO nel 2010 come patrimonio dell’Umanità, è un modello dietetico riconosciuto dall’intero panorama scientifico come strumento di prevenzione e mantenimento del benessere, di aggregazione sociale, di salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità e di mantenimento dell’identità culturale. Per questo motivo, quando immaginiamo “un piatto sano”, una portata che tuteli la salute dell’uomo, dell’ambiente e che sia in linea con la nostra identità culturale, non possiamo non riferirci a un tipico piatto mediterraneo. In quest’ottica negli ultimi anni la piramide alimentare, decisamente più nota, è stata affiancata dal piatto sano come strumento immediato e di facile consultazione per gestire al meglio la nostra dieta.

Il piatto sano

Il concetto di piatto sano nasce dalla necessità di individuare uno strumento di facile consultazione, che possa guidarci agevolmente nelle scelte dietetiche di tutti i giorni. Per questo motivo dietro una semplice immagine si nascondono anni di studi e di ricerche che legano a ogni elemento di questo piatto una funzione specifica.

Come comporre un piatto sano

Il piatto sano si compone idealmente di 4 sezioni principali, gli alimenti da consumare, e 3 icone rappresentate dall’olio extravergine di oliva, acqua e attività fisica.
L’insieme di questi elementi costituisce il principio di “Mediterranean way”.
Come si compone il piatto sano?

- Verdure e ortaggi dovrebbero costituire poco meno della metà del piatto. Attenzione alla qualità delle verdure, alla stagionalità e al metodo di cottura dovranno essere prerogative da rispettare nella scelta di questi alimenti. Le fibre apportate dalle verdure e dagli ortaggi ci permetteranno di saziarci facilmente, mantenendo in salute il nostro intestino.

- Proteine salutari rappresentano circa ¼ del piatto. Carni bianche e magre, proteine vegetali fornite dai legumi, pesce azzurro e frutta a guscio rappresenteranno le fonti proteiche da privilegiare. In questo modo forniremo al nostro organismo le proteine necessarie a preservare la funzionalità muscolare e a mantenere in perfetta salute il nostro sistema immunitario.

- Cereali integrali, per la restante metà del piatto, in associazione alle proteine salutari. Sono da preferire i cereali a chicco, limitando il più possibile quello delle farine. In questo modo si riesce a fornire energia pulita per il nostro organismo, senza sovraccaricarlo e senza compromettere la salute del nostro cuore.

- Frutta, a completare il metà piatto insieme alle verdure, rappresenta il dessert. Dolce e colorata apporterà vitamine e minerali, oltre che una serie di sostanze salutari note come fitonutrienti.

- L’olio extravergine di oliva, fonte di grassi buoni, vitamine liposolubili e sostanze dotate di assoluta azione protettiva, completerà il pasto assieme all’acqua.

I 10mila passi giornalieri, invece, ci allineeranno alla quantità di movimento minimo per mantenere in salute i nostri muscoli, le nostre ossa, i nostri polmoni e il nostro cuore.