Alimentazione e buone abitudini contro l'osteoporosi

Qual è la dieta ideale per salvaguardare la salute delle nostre ossa e delle nostre articolazioni? Spesso i dolori articolari o patologie legate all'apparato osteo-articolare si possono prevenire con una serie di comportamenti e con la scelta di una dieta ben bilanciata e varia.

4 regole fondamentali

Si tratta di accorgimenti semplici ma preziosi, il vero punto di partenza per prendersi cura delle ossa:

1. Mantenere il peso corporeo: è assolutamente necessario mantenere un peso corporeo adeguato per non sovraccaricare troppo sulle articolazioni e in seconda istanza perché un accumulo di tessuto adiposo è dimostrato assumere un ruolo infiammatorio diretto sulle nostre articolazioni;

2. Mantenersi fisicamente attivi. Un osso in forma non può assolutamente prescindere da un muscolo sano.

3. Mantenersi idratati: l’acqua assume un ruolo chiave nella gestione della salute osteo-articolare. Un tessuto idratato è anche un tessuto ben nutrito. In queste circostanze si raccomanda di consumare acqua mineralizzata, preferibilmente calcica o magnesiaca, così da rifornire l’organismo di minerali utili per la salute ossea.

4. No al tabagismo, corresponsabile di un processo infiammatorio generalizzato che purtroppo compromette molto anche la salute ossa.

5 elementi che non possono mancare nella dieta

Proteine: per salvaguardare la salute ossea e articolare è necessario assumere l’opportuna quantità di proteine per sopperire ai fabbisogni. Pertanto via libera, sotto la supervisione di un professionista, al consumo di legumi, carni bianche e magre e soprattutto pesce.

Verdure: fondamentali da assumere soprattutto contestualmente alle proteine. Garantiscono la presenza di antiossidanti, pertanto ti consigliamo di assumerne di varie e colorate, e di tamponare residui acidi provenienti dalla digestione proteica.

Acidi grassi: costituiscono forse i nutrienti più importanti nella gestione della salute ossea. Si consiglia il consumo di acidi grassi monoinsaturi, come quello dell’olio extravergine di oliva, ricco tra l’altro di antiossidanti, e di polinsaturi preferibilmente della serie Omega 3.

Pesce azzurro, semi oleosi e frutta secca: dovranno essere sempre rappresentati nelle nostre diete, così da controllare eventuali processi infiammatori.

Antiossidanti e minerali: tè verde, cioccolato fondente, semi oleosi, frutta secca, frutta di stagione e verdure sono gli alimenti assolutamente più ricchi di queste importanti sostanze. Gli antiossidanti sono fondamentali nel proteggere l’osso dall’azione invecchiante delle specie reattive dell’ossigeno.

Latte e derivati: ecco il vero dilemma. Vi sarà capitato spesso di leggere di esperti che consigliano assolutamente il consumo di latte e di altri che lo demonizzano e imputano come responsabile dell’osteoporosi. Alla luce degli studi scientifici, l’adeguato consumo di latte e derivati, sembrerebbe proteggere le strutture ossee e articolari dall’invecchiamento. Nota di merito soprattutto per i prodotti fermentati come lo Yogurt, tocca sana per la salute ossea. Anche in questo caso, tuttavia, l’importante è non esagerare. Anche il consumo eccessivo di tè e caffè è responsabile di un indebolimento osteo-articolare.