Consigli utili al rientro dalle vacanze

Al rientro dalle ferie estive, tra le valigie da disfare e i piacevoli ricordi di una vacanza ormai giunta al termine, arriva il momento tanto temuto: la fatidica prova peso. Sarà lei a chiudere il bilancio dell’estate trascorsa e, probabilmente, a definire gli obiettivi per la nuova stagione. Oltre ai vestiti da sistemare, ai bucati da fare e ai souvenir da distribuire, giunge quindi anche il momento di rimettere un po' di ordine nella nostra dieta e nel nostro stile di vita. Proprio in quest’ottica abbiamo pensato a una serie di semplici consigli che vi aiuteranno a ritrovare la via verso una sana alimentazione e un corretto stile di vita.

10 semplici passi

Ecco 10 consigli per recuperare agevolmente gli eccessi della pausa estiva e ritrovare le giuste energie per affrontare l’incombente stagione invernale.

1. Acqua: impegnatevi ad assumere almeno 2 litri di acqua al giorno, preferendo magari una a basso residuo, così da sostenere l’azione drenante. L’acqua vi permetterà di ripristinare un buon livello di idratazione, drenare le tossine idrosolubili in eccesso e sostenere adeguatamente il metabolismo.

2. Niente alcol e bevande zuccherate: se durante l’estate avete consumato spesso e volentieri granite, succhi e cocktail, al rientro sarà necessario evitare per almeno un paio di settimane queste bevande così da ripristinare un sano equilibrio.

3. Frutta e verdura: fate in modo di consumare almeno un paio di porzioni di frutta ogni giorno e di accompagnare i pasti principali con un’abbondante porzione di verdure. Oltre a contribuire al senso di sazietà, ci permetteranno di assumere una serie di fitonutrienti e oligoelementi preziosi per il nostro metabolismo.

4. Non saltare la colazione: inserite tra i buoni propositi quello di programmare una buona colazione. Ricordatevi di assumere sempre una quota proteica fra yogurt, latte vegetale, uova e perché no anche bresaola o fesa di tacchino da accompagnare a pane di segale, fette biscottate o cereali.

5. Occhio alle cene: almeno per le prime settimane, cercate di prestare particolare attenzione alle cene. In questo pasto è meglio scegliere un secondo privilegiando pesce e carni magre, da abbinare a un colorato contorno di verdure.

6. Meno zuccheri più fibre: cercate di limitare per quanto possibile il consumo di farine e prodotti da forno, a favore invece di cereali a chicco e legumi. Questa abitudine darà i suoi frutti nel lungo periodo, migliorando una serie di numerosi parametri metabolici, come ad esempio la glicemia, e contribuendo a mantenere l’intestino in perfetta salute.

7. Solo grassi buoni: cercate di limitare il consumo di alimenti grassi, come formaggi o insaccati, favorendo invece quelli buoni. Arricchite le vostre insalate con semi oleosi e olio extravergine di oliva, mentre per gli spuntini scegliete della frutta secca.

8. 10mila passi al giorno: tutti gli accorgimenti dietetici devono necessariamente essere sostenuti da un adeguato stile di vita. I 10mila passi al giorno rappresentano la quota minima per permettere al motore metabolico e muscolare di riaccendersi e iniziare a bruciare.

9. Per i più coraggiosi: si potrebbe pensare, per un periodo molto breve e attentamente monitorato da un professionista della nutrizione, di ridurre il consumo di carboidrati così da resettare il nostro metabolismo.

10. Dieta mediterranea: uno stile di vita basato sul consumo di cereali a chicco, legumi, pesce azzurro e olio extravergine di oliva. Questo modello dietetico, oltre a mantenere il peso nella norma, vi consentirà di preservare il vostro stato di salute!