Paolo Griffa

Classe 1991, Paolo Griffa è considerato uno dei più promettenti giovani cuochi italiani. Fin da piccolo sapeva che avrebbe cucinato e amava stare a fianco della mamma e della nonna nella preparazione dei pasti. Piemontese di origini, il giovane Griffa studia all’Istituto alberghiero Giovanni Giolitti di Torino, che completa con il massimo dei voti. Durante gli studi sfrutta ogni occasione di confronto con i compagni degli altri istituti in diversi concorsi, dove viene spesso premiato per le sue particolari competenze tecniche. La capacità di confrontarsi ed imparare anche grazie agli altri, la naturale creatività e lo spirito di abnegazione di fronte al lavoro sono propulsori fondamentali per l’inizio della sua carriera. Nel suo percorso professionale ha lavorato in alcuni dei migliori ristoranti al mondo come il Combal.zero di Rivoli, lo Chateaubriand in Francia e lo Studio in Danimarca. Dopo essere stato l’apprezzatissimo sous-chef del Piccolo Lago di Marco Sacco, 2 stelle Michelin, ha vinto per l’Italia il Premio San Pellegrino Young chef 2015. Dal 2016 ha fatto parte per 2 anni della brigata di Serge Vieira, due Stelle Michelin e vincitore Bocuse d’Or 2005, per arrivare finalmente a coronare il suo sogno: diventare lo Chef di un grande ristorante. Oggi, infatti, cura tutta la ristorazione del Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur e nel suo ristorante Petit Royal – “bomboniera" gourmet all’interno dell’hotel - sa intrecciare con classe gioco, materie prime di qualità e intuizioni di alta cucina.

Gli altri Chef