Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Torta Mazzini, la torta del 900 così morbida e spumosa anche senza lievito

/5
CONDIVIDI SU:

Presentazione

La Torta Mazzini (o torta del 900) è un dolce che profuma di storia, patriottismo e nostalgia di casa, a base di mandorle, limone, zucchero, uova e cannella. Un dolce nato in Svizzera e di cui se ne ha la prima traccia nel 1835, anno in cui Giuseppe Mazzini si trovava in esilio a Grenchen, comune svizzero del distretto di Lebern. Un dessert semplice ma al tempo stesso profumatissimo dalle origini inconfutabili: fu proprio lo stesso Mazzini a descriverne la preparazione in una lettera indirizzata alla madre, Maria Drago, sotto dettatura di una delle donne che lo accudivano in terra straniera. Semplicissima da preparare, la Torta Mazzini è totalmente priva di agenti lievitanti chimici, ma si presenta a tutti gli effetti con l’aspetto di una torta comune, gonfia e morbida grazie alla presenza degli albumi montati a neve.
Considerato da alcuni un dolce natalizio, forse per la presenza della cannella, la Torta Mazzini è un dolce conosciuto e consumato perlopiù a Genova e praticamente impossibile da trovare nel resto d’Italia. Una di quelle ricette buone e genuine che, nonostante ciò, non è riuscita ad entrare nella storia al contrario del suo più grande estimatore.

La ricetta della Torta Mazzini velocissima

Composta di ingredienti di uso comune perfettamente reperibile in qualsiasi cucina, la Torta Mazzini vede il suo impasto custodito all’interno di due strati di pasta sfoglia o adagiato solo su uno di essi a mo’ di quice dolce
Vediamo come prepararla passo dopo passo con questa ricetta facile e veloce.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia 
  • 2 uova
  • 100 g di mandorle tritate grossolanamente 
  • 80 g di zucchero
  • 1 scorza di limone e 30 ml di succo 
  • 1 pizzico di sale 
  • 1 pizzico di cannella (opzionale)
  • Zucchero di canna q.b.

Procedimento

In una ciotola e con l’aiuto delle fruste elettriche, monta i tuorli con lo zucchero, finché non risulteranno spumosi, aggiungi, quindi, le mandorle tritate finemente o grossolanamente (a piacere) e il succo e la scorza del limone. A parte, monta gli albumi a neve ben ferma, quindi incorporali al composto di tuorli e mandorle molto delicatamente, facendo attenzione a non farli smontare. Stendi la pasta sfoglia in una tortiera da 20 o 22 centimetri di diametro, quindi versa il ripieno, livella e cospargi la superficie con lo zucchero di canna. Cuoci la Torta Mazzini in forno a 180°C per 30 o 35 minuti, finché lo zucchero non risulterà caramellato.

Creator
Blogger di Giallozafferano dal 2013, cresciuta tra pentole e cucchiai, prepara con amore ricette dolci e salate, alla riscoperta dei sapori tradizionali.
Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter