Uramaki con gamberi e capesante: antipasto elegante per la tua cena a base di pesce

/5
CONDIVIDI SU:

Presentazione

Gli uramaki sono uno dei simboli della cucina giapponese all’estero. Ampiamente diffusi in tutto l’Occidente sono apprezzatissimi per la varietà di gusti e di alimenti con cui vengono preparati. Ne esistono di tantissimi tipi, con solo pesce crudo o leggermente scottato, con salmone e avocado, con gamberi in tempura e mango, o ancora con tonno e wakame. In questa ricetta rigorosamente homemade, vengono proposti con mazzancolle, gamberi rossi di Mazara del Vallo e gamberi blu della Nuova Caledonia. Oltre a quesi condimenti principali, occorrono anche riso per sushi, avocado, alga nori, mirtilli e lime per decorazione. 
Gli uramaki, pur essendo uno dei piatti più famosi della cucina nipponica, sono stati inventati negli Stati Uniti d’America, da uno chef giapponese che voleva conquistare la clientela californiana - da qui i famosi rotolini prendono il nome di “California roll”. I primissimi uramaki, venduti negli anni Settanta, furono farciti con avocado e granchio, un escamotage architettato per attirare anche i clienti che non amavano particolarmente il pesce crudo. Da lì in poi furono cucinati in tutti i modi possibili e con una grande varietà di condimenti all’interno, proposte vegane incluse.

Come arrotolare gli uramaki

 

La preparazione degli uramaki è più semplice del previsto, ma per arrotolare il riso sarà necessario utilizzare la tradizionale stuoia maki in bambù.

Ingredienti

  • 100g riso sushi già condito
  • 2 mazzancolle nostrane 
  • 2 gamberi blu della Nuova Caledonia 
  • 2 gamberi rossi di Mazara del Vallo 
  • 2 capesante 
  • 8 mirtilli 
  • 1 alga nori 
  • Mezzo lime 
  • 2 fette di avocado 
  • Sesamo bianco tostato q.b.

Procedimento

Laviamo il riso per il sushi, mettiamolo in una pentola e facciamolo bollire con il coperchio chiuso per una trentina di minuti. Quando è pronto aggiungiamo l’aceto di riso.

Stendiamo il riso sull’alga nori, aggiungiamo il sesamo bianco.

Prepariamo questo uramaki con una tartare di 3 tipologie di crostacei diversi: mazzancolle nostrane, gamberi blu della Nuova Caledonia e gamberi rossi di Mazara del Vallo. 

Andiamo dunque a fare una tartare e a posizionarla all’interno del roll con avocado e una spruzzata di lime. Finiamo il piatto con la capasanta cruda e i mirtilli.

Chiudi
Prezzo bloccato per 24 mesi - Disdici quando vuoi
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.