Canale 5
Ore 10:00
  • Difficoltà: Facile
  • Preparazione: 15 min
  • Cottura: 30 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: Medio

Triplastrapazzata

C’è chi inizia la giornata con un bel piatto di uova e bacon e c’è chi non può rinunciare al suo caffè con brioche, ma davanti a un ricco brunch domenicale siamo tutti uguali! Per rendere questo momento ancora più appetitoso vi proponiamo una ricetta davvero irresistibile: la triplastrapazzata! Una variante delle classiche uova strapazzate declinata in tre modi diversi, da gustare ovviamente con una fetta di pane tostato e imburrato. Potrete scegliere un accostamento di ingredienti tradizionale, come melanzane, pomodoro e basilico, oppure uno più sfizioso, come patate, ricotta e bottarga, o ancora optare per dei semplici gamberi alla paprika. Con la triplastrapazzata ci sarà solo l’imbarazzo della scelta!

Ingredienti per le uova

Uova (da 65 g l'una) 12
Latte intero 150 g
Panna fresca liquida 150 g
Burro salato 30 g
Paprika piccante 1 cucchiaino
Basilico 8 foglie
Erba cipollina 8 fili
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

per il condimento con le mazzancolle

Mazzancolle code 8
Lattuga 100 g
Olio extravergine d'oliva q.b.

per il condimento con le melanzane

Melanzane tonde viola 1
Passata di pomodoro 100 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.

per il condimento con le patate

Patate lesse 2
Ricotta 100 g
Bottarga di muggine 50 g
Olio extravergine d'oliva q.b.

per i toast

Pancarrè 4 fette
Burro a temperatura ambiente 50 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.

Preparazione

Triplastrapazzata

Per preparare la triplastrapazzata, per prima cosa rompete le uova in una ciotola (1), aggiungete la panna liquida (2) e il latte (3) e sbattetele con una frusta

Triplastrapazzata

fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo (4). Versate il sale e il pepe in una ciotolina a parte (5) e mescolate con un cucchiaino (6).

Triplastrapazzata

Ungete gli stampi da soufflé del diametro di circa 10 cm con il burro salato (7) e aggiungete sul fondo l’ingrediente caratterizzante che servirà a differenziarli l’uno dall’altro ovvero la paprika, il basilico spezzettato (tenete un paio di foglie da parte per la decorazione) e l’erba cipollina tritata (8). Riempite gli stampi con il composto di uova fino a un paio di cm dal bordo (9)

Triplastrapazzata

e conditeli in superficie con il mix di sale e pepe, poi mescolate con un cucchiaino (10). Trasferite gli stampi su una leccarda (11) e cuocete in forno ventilato preriscaldato a 140° per circa 25 minuti. Mentre le uova cuociono potete occuparvi dei condimenti. Versate la salsa di pomodoro in un pentolino e fatela scaldare per qualche minuto (12).

Triplastrapazzata

Prendete la melanzana e ricavate una fetta dello spessore di 3 cm, poi conditela su entrambi i lati con un filo d’olio e un pizzico di sale (13). Cuocete la melanzana in padella a fiamma media per circa 3 minuti per lato (14), poi trasferitela su una leccarda foderata con carta forno (15) e ultimate la cottura in forno statico preriscaldato a 170° per circa 25 minuti.

Triplastrapazzata

Passate al condimento con le mazzancolle: tagliate la lattuga a julienne e versatela in una padella in cui avrete fatto scaldare un filo d’olio (16). Fate saltare la lattuga a fiamma media per un paio di minuti, poi aggiungete le mazzancolle (17) e scottatele su entrambi i lati per 3-4 minuti in totale (18).

Triplastrapazzata

Ora prendete le patate lesse con la buccia, tagliatele a fette dello spessore di 1 cm e tostatele in padella per un paio di minuti per lato (19). Mettete la ricotta in una ciotolina, condite con un filo d’olio e mescolate con un cucchiaino (20). Quando la melanzana sarà pronta, sfornatela e tagliatela a cubotti (21). Infine imburrate le fette di pane e tostatele in padella condendole con un pizzico di sale e di pepe.

Triplastrapazzata

A questo punto rimuovete dal forno anche gli stampi: il composto di uova risulterà piuttosto cremoso e continuerà a cuocere all’interno degli stampi caldi. Create l’effetto strapazzato mescolando con un paio di bacchette (o con una forchetta) (22). Ora siete pronti per aggiungere i condimenti: prendete le uova aromatizzate al basilico e guarnite con un cucchiaio di salsa di pomodoro (23) e qualche cubotto di melanzana, poi decorate con un paio di foglie di basilico (24).

Triplastrapazzata

Per le uova aromatizzate con l’erba cipollina aggiungete le fette di patate tostate (25) e un cucchiaio di ricotta condita (26), poi spolverizzate con la bottarga grattugiata (27).

Triplastrapazzata

Infine aggiungete la lattuga saltata alle uova aromatizzate con la paprika (28) e guarnite con le mazzancolle (29). La triplastrapazzata è pronta per essere servita accompagnata con le fette di pane tostato (30)!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito la triplastrapazzata.